Servizi di dating questions to ask when you are speed dating

Giuliano, 27 anni, ha fatto bingo subito: la sua fidanzata, con cui sta da due anni, il primo e unico match di Tinder con cui uscito.

Prima aveva chattato con molto donne, ma era sempre finita in tante chiacchiere (anche ammiccanti) e altrettante sparizioni. Ma se queste app fossero infallibili, si darebbero la zappa sui piedi da sole: in un mondo di coppie felici non avrebbero pi iscritti.

Una sfumatura netta che, come detto, riguarda tutti.

Non solo i ventenni a caccia di trofei, i trentenni vogliosi di Milf o i quarantenni in cerca di vecchie emozioni, perché se osservaste il sito Club-50Plus, scoprireste che oltre 400.000 over 50 si sbattono tra smartphone e pc per scovare la donna della vita (o di una notte).

Un numero in continua crescita: sei anni fa erano 360 milioni, entro i prossimi due saranno 672.

Crescono, anche, le app di dating: l’anno scorso se ne contavano 500 mentre ora ne abbiamo a disposizione almeno 4.500. Ci sono quelle basate sull’appartenenza religiosa (come JSwipe per gli ebrei, Christian Mingle per i cristiani e Salaam-Swipe per i musulmani) e quella che mette in contatto gli appassionati dei personaggi Disney (Mouse Mingley), passando per una dedicata a chi desidera organizzare incontri a tre (3inder). Io ci ho provato: in una settimana alle prese con Tinder, Happn e Once ho totalizzato oltre 50 match.

Utilizziamo cookies per migliorare i nostri servizi e offrirti una buona esperienza di navigazione.

Iinvece è basato su uno schema semplice: gruppi di persone si incontrano, in un evento appositamente organizzato, con la possibilità di parlarsi e conoscersi solo per la durata di pochi minuti (tra 3 e 8).

Al termine di ogni sessione ognuno passa alla persona successiva. Come avviene sui siti internet di incontri, le persone si iscrivono a servizi tramite i quali contattano altri utenti via messaggi SMS.

poi non sono altro che viaggi organizzati per persone in cerca di compagnia o seriamente intenzionati a trovare la loro anima gemella in un’avventura turistica.

Pensate per esempio che alcuni inglesi insoddisfatti dalla Brexit hanno sviluppato Remainder, dating app che favorisce gli incontri tra i delusi post voto accomunati dalla volontà di restare nell’Unione Europea.

Andiamo oltre le stranezze e torniamo al concetto che le dating app stanno cambiando (anzi, hanno già cambiato) l’approccio all’altro sesso.